» ITALIA » Presentation of the region Emilia Romagna and Province of Ravenna » Il ruolo dell’Emilia-Romagna nell’Unione Europea
 

 

Il ruolo dell’Emilia-Romagna nell’Unione Europea
a cura di Enrico Betti

 

Il ruolo dell’Emilia-Romagna nell’Unione Europea

Intervista al Consigliere regionale della Regione Emilia-Romagna Mario Mazzotti a cura di Enrico Betti, classe 5^M

(JPG)

Qual è il ruolo della Regione Emilia-Romagna nell’Europa ?

« L’Emilia-Romagna è e si sente a pieno titolo una regione europea. L’Europa è lo spazio sociale, culturale, economico e istituzionale al quale la società regionale guarda. Dal punto di vista istituzionale la nostra Regione si è prefissa l’obiettivo di promuovere e favorire la collaborazione con regioni europee ed extraeuropee. Tali rapporti riguardano vari settori dell’amministrazione, al fine di stimolare il confronto e lo scambio di buone pratiche nell’ambito delle politiche comunitarie, la partecipazione a programmi comunitari, l’attivazione di progetti in numerosi campi : cultura, politiche sociali, economiche, del territorio, della formazione, giovanili, dell’agricoltura e così via. Oltre alle relazioni e ai partenariati attivati direttamente, inoltre, l’Emilia-Romagna incentiva la collaborazione fra enti locali regionali ed enti locali stranieri, tra le diverse camere di commercio, tra i sistemi scolastici, tra le associazioni di categoria. Con alcune regioni europee, in particolare, sono attivi protocolli e collaborazioni bilaterali molto proficue ».

Nel marzo 2007 la classe 5M dell’Itcg Compagnoni ha soggiornato presso i partner francesi di Angers, nel Pays de la Loire, per lavorare al progetto Comenius, cosa che è stata possibile grazie ad un finanziamento della Regione Emilia-Romagna per favorire la mobilità europea. Quali sono i rapporti tra Emilia e Pays de la Loire e quali iniziative sono previste per il 2008 ?

« Con la regione francese dei Pays de la Loire l’Emilia-Romagna ha firmato uno dei più vecchi protocolli di collaborazione della storia delle sue relazioni internazionali. I rapporti sono ottimi e coinvolgono diversi settori : territorio e trasporti, cultura, scuola e politiche giovanili. Per quanto riguarda quest’ultimo argomento, sottolineo che i Pays de la Loire fanno parte della Rete delle 10 Regioni europee che collaborano per l’applicazione del Protocollo "Cooperazione internazionale sulle politiche giovanili", firmato il 26 marzo 2006 a Bruxelles e che si pone l’obiettivo di potenziare la cooperazione transnazionale tra regioni europee su questo tema, promuovendo iniziative, attività e programmi di lavoro comuni. I Pays de la Loire, inoltre, hanno partecipato a diversi “campi di pace” organizzati dalla Scuola di Pace di Montesole. Per il 2008 non è ancora disponibile un programma dettagliato, ma continueranno comunque i progetti in essere in tutti i settori nei quali sono attivate relazioni ».

Altro partner del nostro progetto è un liceo di Strzyzow, la città polacca gemella di Bagnacavallo. Quali relazioni intercorrono tra la nostra Regione e la Polonia ?

« L’Emilia-Romagna intrattiene rapporti con due regioni della Polonia : la Wielkopolska (Grande Polonia), con capitale Poznan, fra le regioni più estese dello stato, e la Dolnoslaskie (Bassa Slesia), che ha Wroclaw, in italiano Breslavia, come città capoluogo. Con la prima è in essere in particolare un protocollo, firmato dallo stesso assessore regionale alla Scuola, Paola Manzini, in un suo viaggio a Poznan nel settembre del 2006, che riguarda l’utilizzo di fondi europei per il settore della formazione. Entrambe le regioni aderiscono alla Rete europea per le politiche giovanili e con ambedue sono in atto scambi anche indipendenti dalla Regione. A Rimini ad esempio è sorto un Consorzio di Enti (Rimini Otto e mezzo) sul campo della formazione e dell’utilizzo dei fondi sociali europei. Ovviamente guardiamo con molta attenzione alle esperienze come quella di Bagnacavallo che hanno il merito di coinvolgere direttamente istituti scolastici, insegnanti, famiglie e cittadini, consolidando quell’idea di Europa unita, solidale e cooperativa per la quale lavoriamo ».

Sito regione : www.regione.emilia-romagna.it

www.paysdelaloire.fr

What is the role of the Emilia-Romagna in the Europe ?

Emilia Romagna feels fully an europe region. The Europe is the space social, cultural, economic and institutional aid which looks regional companies. From the institutional point of view our region has set the goal to promote cooperation with European and non-European regions. These reports cover various departments, in order to stimulate discussion and exchange of best practices in Community policies, participation in Community programmes, the activation of projects in many fields of culture, social policy, economic, of the territory, training, youth, agriculture and so forth. These reports cover various departments, in order to stimulate discussion and exchange of best practices in Community policies, participation in Community programmes, the activation of projects in many fields of culture, social policy, economic, of the territory, training, youth, agriculture and so forth.

-  In March 2007, the 5M og Itcg Compagnoni has stayed at the French’s partners in Angers, in the Pays de la Loire, to work at Comenius project, which was made possible through a grant from the Emilia Romagna region in order to promote mobility European Union. What is the relationship between Emilia and Pays de la Loire and what initiatives are planned for 2008 ?

With the French region of Emilia Romagna has signed one of the most old protocols of cooperation in the history of its international relations. The reports are excellent and involve different sectors : land use and transport, culture, education and youth policies. Regarding this issue, I stress that Pays are part of the network of 10 European Regions that collaborate for the implementation of the Protocol "International cooperation on youth policy", which was signed on March 16 in Brussels. The Pays also participated in various "peace camps" organized by the School of Peace Montesole. For the 2008 is not yet disponobile a detailed programme, but nevertheless continue the projects be in all areas in which relations are activated.

-  Other partners of our project is a school of Strzyzow, the Polish city of Bagnacavallo twin. What is the relationship between our region and Poland ?

Emilia Romagna maintains relationships with two regions of Poland : Wielkopolska, among the most extensive of the state, and Dolnoslaskie, which has as its capital Poznan. The first is to be in a particular protocol, signed by the same regional school, Paola Manzini, in a trip to Poznan in September 2006, concerning the use of European funds for the education sector. Both regions adhere to the European network for youth policy and both are under way trade also independent of the region. In Rimini for example arose a consortium of organizations in the field of training and the use of European social funds. Obviously, we look very carefully to experiences such as Bagnacavallo that have the merit to engage directly with schools, teachers, families and citizens, that idea of consolidating Europe united, united and cooperative for which we work.

www.regione.emilia-romagna.it

www.paysdelaloire.fr

 
Publié le mercredi 27 février 2008

 
 
 
Les autres articles de cette rubrique :
 
Publié le lundi 28 avril 2008 par Fabio Checcoli, Manara Luca e Federica Zani
 
Publié le samedi 29 novembre 2008 par Claudio Conti
Mis à jour le lundi 17 novembre 2008
 
Publié le samedi 8 mars 2008 par Claudio Conti
Mis à jour le lundi 3 mars 2008
 
Publié le lundi 28 avril 2008 par Fabio Checcoli, Manara Luca e Federica Zani
 
Publié le samedi 5 avril 2008 par Claudio Conti
Mis à jour le mercredi 2 avril 2008
 
Publié le samedi 8 mars 2008 par Claudio Conti
 
Publié le samedi 9 février 2008 par Jean-Marc pinet
Mis à jour le jeudi 7 février 2008
 
Publié le lundi 28 avril 2008 par Fabio Checcoli, Federica Zani e Manara Luca
 
Publié le mercredi 4 juin 2008 par Fabio Checcoli, Manara Luca e Federica Zani
 
Publié le samedi 8 mars 2008 par Claudio Conti
 
Accueil     |    Espace rédacteurs