» ITALIA » School and university in the Emilia Romagna region » Ravenna and the university of Bologna
 

 

Ravenna and the university of Bologna

 
(JPG)

www.fondazioneflaminia.it

Dott. Antonio Penso, Direttore della Fondazione Flaminia a Ravenna

Il polo ravennate dell’Università di Bologna ha migliorato l’offerta formativa del territorio ravennate : quali sono le sue specificità ?

La presenza dell’Università a Ravenna costituisce un elemento qualificante per la crescita culturale, economica e sociale della nostra città. Senz’ombra di dubbio gli insediamenti universitari ravennati, che sono parte dell’Ateneo di Bologna, sedimentatisi in quasi vent’anni hanno rappresentato e rappresentano un nodo strategico per lo sviluppo e la qualificazione delle politiche pubbliche, e per l’evoluzione dei comparti produttivi nel medio termine.

L’Università è una opportunità per la comunità locale in cui si radica. Tale opportunità si esplica principalmente lungo tre direzioni. Innanzitutto, dal punto di vista culturale, essa proietta la dimensione locale in un contesto internazionale grazie alle molteplici relazioni che la comunità degli studiosi e dei ricercatori, che opera a livello mondiale, è in grado di attivare. In secondo luogo, dal punto di vista economico, l’attività di ricerca & sviluppo che essa mette in campo si riverbera sul sistema imprenditoriale e produttivo con ricadute concrete in termini di innovazioni di prodotto e di processo. In terzo luogo, dal punto di vista sociale, la presenza di migliaia di studenti e di centinaia di docenti nella vita cittadina modifica inevitabilmente le modalità di fruizione dei servizi, l’uso degli spazi urbani e contribuisce a svolgere una funzione di stimolo per il tessuto associativo locale.

Caratteristica dell’insediamento universitario ravennate, articolato nelle sedi di Ravenna e Faenza, è l’ampia offerta didattica che spazia dai pilastri “storici” del Corso di Laurea in Scienze Ambientali e della Facoltà di Beni Culturali, cui nel corso degli anni si sono aggiunti Corsi della Facoltà di Giurisprudenza, della Facoltà di Ingegneria, della Facoltà di Medicina e Corsi di Laurea di Scienze Politiche e di Relazioni Internazionali.

A partire dall’anno accademico 2008/09 prenderà infine avvio una nuova opportunità didattica, il Corso di Laurea Magistrale in Biologia Marina.

Le numerose opportunità formative avviate in questi anni si caratterizzano per il forte legame col territorio circostante, essendo in qualche misura espressione di alcune vocazioni o peculiarità dello stesso ; si pensi a Beni Culturali, alle tematiche ambientali, alla Biologia Marina, alla Chimica dei Materiali di Faenza.

E’ frequentato anche da studenti stranieri ?

Il numero di studenti stranieri che studiano a Ravenna è ancora complessivamente ridotto ma in costante crescita, avendo superato le 120 unità su oltre 3.000 iscritti ( pari al 4%). Di questi la maggior parte sono non comunitari, e prevalentemente ragazze.

Le facoltà del polo hanno rapporti con facoltà di altri paesi esteri ? Corsi di Laurea e Facoltà presenti a Ravenna e Faenza, in quanto parte integrante dell’Ateneo di Bologna, possono beneficiare dei rapporti di scambio e collaborazione con numerose Università nel Mondo.

Attraverso i programmi Overseas e soprattutto Erasmus ad oggi sono circa 500 le Università partner. La Facoltà di Beni Culturali, interamente insediata a Ravenna, gestisce annualmente 20 progetti Erasmus in entrata, ed altrettanti in uscita.

Quali sono le opportunità offerte agli studenti per periodi di stage all’estero ?

L’Ateneo di Bologna è una delle realtà universitarie più attive sul fronte del sostegno ai progetti di mobilità degli studenti. In particolare il progetto Leonardo da Vinci è rivolto ai laureati che vogliono svolgere periodi di tirocinio in Enti e Imprese dei paesi europei.

Inoltre ogni Facoltà ha attivato autonomamente una propria rete di relazioni per offrire occasioni di tirocinio all’estero ai propri studenti. La Facoltà di beni Culturali di Ravenna gestisce periodicamente prestigiosi tirocini col museo del Louvre di Parigi, alla biblioteca Laietana di Barcellona e al museo di Preistoria di Valencia. Negli anni scorsi il Polo universitario ravennati, in collaborazione con la Provincia di Ravenna, ha ottenuto l’approvazione per venti Borse Leonardo rivolte a studenti provenienti dalla Facoltà di Beni Culturali e dal Corso di Laurea in Scienze Ambientali.

Per l’anno 2008 Fondazione Flaminia co-finanzia 3 borse Leonardo della durata di 24 settimane da svolgersi a Bruxelles. Obiettivo fornire a chi si forma nell’ambito del polo universitario ravennate l’occasione di svolgere un’esperienza qualificata di lavoro all’estero, e di arricchire il proprio bagaglio di conoscenze tecnico-culturali.

The Ravenna district of the University of Bologna has improved the formative offer of Ravenna territory. What are its characteristics ?

The university in Ravenna is a qualifying element for the cultural, economic and social growth of our city. The university seats in Ravenna which are part of Bologna University have settled in about 20 years and represent a strategic point for the development and qualification of public activities and for the middle-term growth of the productive compartments.

The University is an opportunity for the local community and this opportunity carries on mainly along three directions. First of all, from a cultural point of view, it projects the local reality to an international context thanks to the many relations that the scientists and the researchers, who operate world-wide, are able to activate. Secondly, from the economic point of view, the research and development activity that the University puts into the field, affects the entrepreneurship and productive systems with consequent innovations of product and process. Thirdly, from the social point of view, the presence of thousands of students and of hundreds of teachers in the town life modify the way the services are used, the exploitation of the urban areas and it contributes to develop relations.

Ravenna University is composed of the seats in Ravenna and Faenza, and its characteristics is the wide educational offer from the first established courses of Environmental Sciences and Cultural Heritage to whom a lot of other courses have been added over the last years, as for example the faculties of Jurisprudence, Engineering, Medicine, Political Sciences and International Relations. A new course will start from the Academic Year 2008/09 : the course of Marine Biology.

The many formative opportunities developed in these years are characterized by a strong connection with the local territory

Is Ravenna University attended by foreign students ?

The number of foreign students is increasing as there are 120 foreign students out of over 3000 ( about the 4%). These students are mainly girls and the come from countries outside the European Union.

Are the faculties in Ravenna in contact with faculties in foreign countries ?

The faculties in Ravenna and Faenza, as they are part of Bologna University, benefit from exchanges and cooperation with several universities in the world. Thanks to the oversea and Erasmus programmes, there are about 500 University partners. The faculty of Cultural Heritage, which has its seat only in Ravenna, runs 20 Erasmus projects in our country and as many abroad.

What are the opportunities offered to the students for training abroad ?

The University of Bologna is one of the most active Universities in supporting students’ mobility, The Leonardo da Vinci project, in particular, is intended for graduates who want to carry out training at authorities and businesses in European countries. Then each faculty has activated a net of relations to offer the students training abroad.

Periodically, the Faculty of Cultural Heritage runs prestigious trainings with the Louvre Museum in Paris, the Laietana Library in Barcelona and the Prehistoric Museum in Valencia. During the last years, the faculties in Ravenna together with the Province of Ravenna, obtained the approval for 20 study grants for students from the faculties of Cultural Heritage and Environmental Sciences. This year (2008) the Flaminia Foundation is co- financing 3 Leonardo study grants for a period of 24 weeks in Brussels. The aim is to provide the students from Ravenna University with the occasion to have a qualified work experience abroad and to extend their technical-cultural knowledge.

 
Publié le samedi 8 mars 2008

 
 
 
Les autres articles de cette rubrique :
 
Publié le samedi 8 mars 2008 par Sara Rizzi
 
Accueil     |    Espace rédacteurs