Ravenna, discover the area

 

Raggiungibile attraverso una rete di efficienti collegamenti Ravenna offre una notevole varietà di paesaggi come ampie campagne coltivate con alberi da frutto, valli e canali fiancheggiati da caratteristiche reti da pesca, spiagge sabbiose e attrezzate, pinete secolari, mare pulito.

(JPG)

Ravenna è uno scrigno d’arte, di storia e di cultura di prima grandezza, è una città di origini antiche con un passato glorioso e fu tre volte capitale : dell’Impero Romano d’Occidente, di Teodorico Re dei Goti, dell’Impero di Bisanzio in Europa. Nelle basiliche e nei battisteri della città si conserva il più ricco patrimonio di mosaici dell’umanità risalente al V e al VI secolo e otto monumenti di Ravenna sono inseriti nella lista del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO Se Ravenna fu il maggiore centro politico e culturale dell’Occidente nei secoli che accompagnarono il declino della civiltà latina, nondimeno essa offre testimonianze anche di epoche più recenti : dall’archeologia della Domus dei Tappeti di Pietra al vasto porto romano di Classe. E’ la città che serba le spoglie di Dante e ne mantiene viva la memoria con importanti manifestazioni culturali. Nel sinuoso andamento delle sue strade si legge ancora il suo passato di centro lagunare, la presenza dell’acqua nei canali che la traversavano, chiusi durante la dominazione veneziana, sul finire del ‘400, aprendo di contro l’elegante spazio della piazza maggiore, oggi Piazza del Popolo. Nel ‘700 la città fu collegata al mare da un nuovo canale navigabile, l’attuale porto, che i Ravennati chiamano Candiano : il Canale Corsini aprì allora nuove prospettive di ripresa dell’antica vocazione portuale. L’offerta culturale di Ravenna è ricca e diversificata : il MAR, Museo d’Arte della città di Ravenna propone esposizioni periodiche di altro profilo e ospita diverse collezioni permanenti ; il Museo Nazionale espone un variegato complesso di raccolte, tra le quali reperti da scavi di epoca romana e bizantina ; il Museo Arcivescovile comprende la Cappella di Sant’Andrea (Unesco) ; il Museo Dantesco raccoglie cimeli legati al culto e alla fama del poeta, mentre il Museo del Risorgimento testimonia i vivaci sentimenti mazziniani e garibaldini che animarono i Ravennati in un recente passato. A due passi dal mare, Ravenna offre anche nove località balneari lungo i suoi 35 chilometri di costa, per una ricca varietà di occasioni di soggiorno e vacanza. L’organizzazione dei servizi è efficiente e dinamica, e la scelta per godersi la vacanza è quanto mai ampia : sole e relax, giochi, attività sportive e fitness, escursioni e parchi, fra cui quello a tema di Mirabilandia, oltre a una variegata e gustosa offerta enogastronomica. Numerose sono le piste ciclabili, che consentono di raggiungere qualsiasi punto della città, il parco Teodorico, il Planetario, il Giardino delle Erbe Dimenticate o la Basilica di Sant’Apollinare in Classe. E per gli amanti della natura e delle escursioni nulla può essere più emozionante di una sosta nell’oasi di Punte Alberete, tra silenziose foreste allagate, rifugio per rare specie di uccelli o una visita al Museo NatuRa di Sant’Alberto, situato al confine con le valli. Le storiche pinete di San Vitale e di Classe, con la loro unicità quali monumenti naturali ha motivato il loro inserimento tra le aree protette del Parco del Delta del Po. Ravenna è un mosaico che vive.

Tratto dal sito www.turismo.ra.it

Link utile/ useful link

http://www.emiliaromagnaturismo.it/

(JPG)

Ufficio Turismo del Comune di Ravenna

via Salara 8 (Ra)

Tel +39 0544 35755 - 35404

Fax +39 0544 35094

email : turismo@comune.ravenna.it

Easy to reach through an efficient network of connections, Ravenna offers a notable variety of landscapes such as rambling farmland with fruit groves, lagoons and canals lined with typical local fishing nets, sandy well-equipped beaches, centuries-old pinewoods and a clean sea. Ravenna is a treasure chest of art, history and culture of the highest order, a city with ancient origins and a glorious past and capital three times, of the Western Roman Empire, of King Theodoric of the Goths and of the Byzantine Empire in Europe. The basilicas and baptisteries of the city contain the richest heritage of mosaics dating from the 5th and 6th centuries and eight historic buildings included in the World Heritage List of UNESCO. If Ravenna was the most important political and cultural centre of the West during the centuries that saw the decline of the Latin civilisation, it is no less important in later ages, from the archaeology of the Domus dei Tappeti di Pietra to the vast Roman port of Classe. It is the city that guards the remains of Dante and keeps alive the memory of the great poet with important cultural events. The winding streets still reveal the past of a city built on a lagoon, the presence of water in the canals that cross it, closed during the period of Venetian rule and at the end of the fifteenth century opening the elegant space of Piazza Maggiore, now known as Piazza del Popolo. In the seventeen hundreds the city was connected to the sea by a navigable canal, the current port, which the people of Ravenna called the Candiano. The Corsini Canal then opened up a new prospective for resuming the ancient vocation as a port. The cultural offer of Ravenna is abundant and varied : the MAR, City Art Museum of Ravenna, programmes regular exhibitions of high profile and is home to a number of permanent collections ; the National Museum exhibits a variety of collections, including finds from excavations of Roman and Byzantine remains ; the Archiepiscopal Museum includes the Chapel of Saint Andrew (Unesco) ; the Dantean Museum holds relics connected with the cult and fame of the poet while the Museum of the Risorgimento bears witness to the lively sentiments of Mazzini and Garibaldi who stirred up the people of Ravenna in the more recent past. Just a short distance from the sea, Ravenna also offers nine seaside resort areas along its 35 kilometres of coast for a wide variety of holidays and stays. The organisation of services is efficient and dynamic, and the choice of holiday is as wide as ever : sunshine and relaxation, games, sports and fitness, excursions and parks, including Mirabilandia theme park, in addition to varied and delicious cuisine. There are many cycle tracks along which it is possible to cycle to any part of the city, Theodoric’s park, the Planetarium, The Garden of Forgotten Herbs or the Basilica of Sant’Apollinare in Classe. For lovers of nature and excursions nothing can be more exciting than visit to the reserve of Punte Alberete with its silent swamped forests which provide shelter for rare bird species or a visit to the Nature Museum of Sant’Alberto, located at the edge of the lagoons. The historic pinewoods of San Vitale and Classe, unique as monuments to nature, have been included in the protected areas of the Po Delta Park. Ravenna is a living mosaic.

 
Publié le lundi 28 avril 2008

 
 
 
Les autres articles de cette rubrique :
 
Publié le lundi 28 avril 2008 par Fabio Checcoli, Manara Luca e Federica Zani
 
Publié le samedi 29 novembre 2008 par Claudio Conti
Mis à jour le lundi 17 novembre 2008
 
Publié le samedi 8 mars 2008 par Claudio Conti
Mis à jour le lundi 3 mars 2008
 
Publié le mercredi 27 février 2008 par Fabio Checcoli, Manara Luca e Federica Zani
 
Publié le lundi 28 avril 2008 par Fabio Checcoli, Manara Luca e Federica Zani
 
Publié le samedi 5 avril 2008 par Claudio Conti
Mis à jour le mercredi 2 avril 2008
 
Publié le samedi 8 mars 2008 par Claudio Conti
 
Publié le samedi 9 février 2008 par Jean-Marc pinet
Mis à jour le jeudi 7 février 2008
 
Publié le lundi 28 avril 2008 par Fabio Checcoli, Federica Zani e Manara Luca
 
Publié le mercredi 4 juin 2008 par Fabio Checcoli, Manara Luca e Federica Zani
 
Accueil     |    Espace rédacteurs